Lettori fissi

martedì 16 luglio 2019

Buongiornoooo scrappine belle,
ormai siamo ad estate inoltrata e chissà quante di voi sono già a godersi il sole in spiaggia, a fare lughe passeggiate in bici, a visitare nuovi luoghi, ad ascoltare buona musica o a leggere un libro all'ombra di una palma. Però c'è anche chi come me è ancora a casa a boccheggiare, aspettando le meritate ferie, e nel mentre si sogna sdraiata sotto l'ombrellone coccolata dal dolce far niente, anche se solo per 5 min, giusto il tempo che tuo figlio arrivi al mare e per farsi vedere che nuota ti urla :"mammaaaaa".
Ecco è stato solo un attimo di relax...
:-(  :-(
Per consolarmi ci vorrebbe qualcosa di buono e magari pure fresco, visto che questa calura mi sta massacrando.
Mi faccio un drink e lo offro anche a voi... vi va?
Vi mostro come fare in un video tutorial, preparatevi a sporcarvi le maniiiii.
Buona visione



Qualche dettaglio...











Spero che il progetto vi sia piaciuto, perché in verità è dedicato a tutte voi del gruppo.
Nel mese di agosto Scrappiamo Insieme va in vacanza, quidi ho pensato ad
un modo creativo per augurarvi 
un'estate fatta di relax, divertimento, sorrisi, qualche drink e perché no anche di scrap.
Ovviamente si uniscono a me tutte le altre dt e in coro vi cantiamo
E-STATE NANANANANANA....

BUONE VACANZE!!!!!



                               



giovedì 16 maggio 2019

VIVI LA VITA UN DRINK ALLA VOLTA

Buongiornoooo,
come state?
Oggi voglio mostrarvi qual'e stata la mia idea per l'Ispirazione di Maggio su Scrappiamo Insieme. 
Questo mese il tema è "APERITIVO IN COMPAGNIA" con il vincolo " USARE  WASHITAPE e ENAMEL DOTS".

Vi dirò che io sono astemia, quindi i drink alcolici sono banditi, però non disdegno un momento di relax con le amiche per due chiacchiere e risate.
Allora ho immaginato un aperitivo a casa con le mie amiche creative e cercavo un'idea che potesse, in qualche modo, portare un pò di colore un pò di sorrisi.

La lampadina mi si è accesa quando mi stavo per buttare una vecchia tovaglietta da colazione di Peppa Pig.
Avete capito bene, ho riciclato una tovaglietta per trasformarla in sottobicchieri e tag per drink.

Sono partita da una questa tovaglietta

 L'ho fustellata utilizzando le fustelle esagono e cerchio.

Poi ho dato una mano di gesso.

 A questo punto ho spatasciato con gli acrilici

 Dopo l'asciugatura questo il risultato.

 Per la decorazione ho creato prima uno sfondo con un timbro texture, con un tappo sporcato nel gesso e via con qualche schizzo.
Poi utilizzando una fustella drink sovrapponendo il colore blu e bianco e al centro della fetta di limone ho incollato un enamel dot, mentre sotto il banner con a frase motivazionale ho aggunto del washitape. 
Infine ho plastificato il tutto e alla base del sottobicchiere ho aggiunto della gomma crepla bianca fustella con le stesse forme( scusate ho dimenticato di fotografare).


Dettagli....




 Per le tag drink ho usato due fustelle cerchio di dimensioni diverse e ho emplicemente fatto un taglio in modo da poterla inserire nel piedino del calice.


Spero che il mio progetto vi sia piaciuto...
Un modo carino e colorato di offrire ai nostri ospiti un drink, che sia una vodka, un crodino o una limonata poco importa, l'importante è la compagniaaaaaaa.
BRINDO A VOIIIII... CIN CIN!

martedì 30 aprile 2019

UN BANNER UN PÒ MINI ALBUM


Ciaoooo e ben ritrovati,
sebbene il clima  sia molto strano nell'aria la primavera si senteeee.
Io di sicuro la sento visto che l'allergia non mi abbandona. Sigh!sigh!
Ma bando alle chiacchiere!
Oggi vi mostrerò come poter creare qualcosa di carino riciclando vecchie carte o carte che non ci piacciono e ritagli che spesso ci ritroviamo dai lavori in serie (per questo io non li butto mai).
Ebbene il 28 aprile 2019 c'è stato il meeting campania e di solito ci si scambia dei pensierini e allora quale occasione migliore per sfruttare tutto ciò che da tempo è fermo nelle scatole?
Come sempre viene dato un tema, questa volta era "la primavera". Inoltre bisogna creare un banner con una nostra foto e che raccontasse di noi.
Io il banner purtroppo non sono riuscita a farlo, ma l'idea dei pensierini è nata proprio da questo banner.
Donare un banner che nasconde un piccolo mini album in cui inserire le foto del meeting o di se stesso... insomma quelle che più piacciono.
Ve li mostro subitoooooooo!


Per il piccolo mini albun ho utilizzato la struttura  della "waterfall card".
Sono partita da una striscia di cartoncino di 26x8cm, dei quadrati di 8x8cm e una striscia di 16x2cm.

Poi sono passata a condonare sulla striscia lunga a 8, 9, 10, 11, 12.
Ho piegato sulle codonature e poi sono passata ad incollare 5 quadrati partendo dal punto della prima cordonatura (come in foto).

A questo puto per far funzionare il meccanismo ho incollato la striscia di 16x2cm come in foto, facendo attenzione ad inserire i lembi all'interno come in foto.

Questo il risultato




Per la decorazione, ho creato una copertina utilizzando sempre ritagli di cartoncino bianco e carte di Marianne Design che avevo forse da 6 anni, ma per il tema erano perfette: fiori, uccellini, farfalle...
Ho ritagliato la carta patterned a 8x5.5cm, delle piccole scriscette da 5.5x2cm e poi ho incollato il tutto come in moto con dei quadrati da 9x8cm tagliati in precedenza.

 Per dare un tocco particolare ho tagliato delle cannucce di carta a misura che ho incollato sulle striscette che mantengono la copertina alla struttura del minialbum. Infine ho tagliato la carta a fantasia a punta proprio per dare l'idea del banner.

Non mi restava a questo punto che far sbocciare la primavera e come?
Ho usato sullo sfondo il set "Petal from Scratch Clear Stamp" della Fiskars e ho colorato i fiori e le foglie in maniera approssimativa con un pennello a punta tonda, rispettivamente con gli acquacolor di Stamperia e gli Ink di Tommy Art. Con gli stessi ho dato qualche colpo di schizzo qua e là.

Ovviamente non poteva mancare un sentiment. 
Mi è piaciuto quello di Scrap It Design "Ruba i colori e dipingi la tua vita" ,proprio come la primavera dipinge la natura.
A cui ho creato una mattatura con carta perlata rosa.


Ho incollato con biadesivo spessorato per dare un effetto tridimensionale.


Infine ho fatto passare del cordoncino verde attraverso la cannuccia per avere il modo di appenderlo.


Questo  è quanto spero vi sia piaciuta la mia idea e buona primavera a tuttiiii.

giovedì 18 aprile 2019

LA PRIMAVERA DEL CUORE

Ciao a tutti e ben ritrovati,
oggi vi terro' compagnia ioooo...
Come ben sapete il calendario dice che la primavera è arrivata, eppure le temperature e il cielo dicono altro. 
Allora voglio parlarvi di un'altra primavera, quella del "CUORE", quella fatta di momenti unici, che profumano d'amore e colorano l'anima di emozione. Momenti che vanno vissuti intensamente, immortalati e raccontati. 
Tutto è cominciato il 6 marzo del 1978, quando due giovani hanno detto "SÌ" dinnanzi al Signore. Da quel giorno sono trascorsi ben 40 anni e sempre innamorati e uniti più che mai... i due giovani di cui parlo sono i miei genitori, che lo scorso 11 marzo hanno voluto festeggiare, insieme a tutta la famiglia, un traguardo così importante. Secondo voi potevo sottrarmi all'allestimento e alla realizzazione di abbobbi e decori???
Eh eh eh... proprio nooo! So che mi capite.
Non è stato scelto un tema vero e proprio, ma abbiamo optato per il natural e il verde perché 40 anni di matrimonio corrispondono alle cosiddette "nozze smeraldo".

Parto dal tavolo della torta...

 La torta in pasta di zucchero è stata gentilmente offerta dal ristorante, ma era decorata a tema marino, io le cambiato i connotati con nastro verde, fiori, rami secchi e nebbiolina in cima.

 Per la confettata ho utilizzato dei sacchetti paper craft, rivestiti di centri ad uncinetto (lavori della mia mamma che é bravissima), abbelliti con dei fiocchetti di nastro verde, che avrebbero contenuto i vari gusti di confetti; altri sacchetti, invece, in cui gli invitati avrebbero messo i confetti preferiti, li ho abbelliti con un centrino di carta su cui ho incollato un grazie, stampato precedentemente e ritagliato con un punch cerchio. Per individuare i vari gusti, ho creato un cavalierino con un semplice cartoncino, color craft, piegato a metà e decorato con una timbrata tronco del set Always&Forever di Stampin'up e una timbrata piuma del set Gypsy Forest di Florileges Design, su cui ho incollato il banner del gusto stampato su cartoncino avorio.

 Per il cadeau, la mia mamma ha deciso di fare lei del liquore liquirizia e dei centrini che contenessero i confetti. Ecco è da questa scelta che la mia creatività ha preso spunto per i colori e i decori. La liquirizia non é altro che una radice, quindi il craft e gli elementi naturali li ho trovati perfetti, anche per rivestire e decorare le bottiglie di liquore. Ho usato tulle verde, stecche di legno, foglie secche, fiori di carta, nastro avorio e su cartoncino avorio a forma di cuore ho stampato i ringraziamenti. I centrini sn stati abbelliti in modo semplice.
Anche i bambini hanno ricevuto un piccolo pensiero: una bottiglia con cannuccia contenente marshmallow bianchi e gomme anguria.

 Per il tableau mariage  niente di complicato, ho semplicemente pensato di cosa é fatto l'Amore in una coppia... di tante cose, e nella fattispecie dei miei genitori ho scelto così: Il nostro Sì(tavolo sposi), La nostra famiglia (tavolo figli), I nostri baci(tavolo nipoti), I nostri sguardi (tavolo nipoti), I nostri abbracci (tavolo sorelle), I nostri viaggi (tavolo nipoti),Le nostre risate (tavolo bambini).
Come rappresentare tutto cio'? Con le foto più belle di questi 40 anni. Foto che ho tenuto in piedi incastrandole tra due bastoncini di legno, fissati con colla a caldo e decorati con del nastrino e piccoli fiori di carta. Il tutto allestito su un tavolo, abbellito con un set da the'; a sx un tronchetto di legno su cui ho appoggiato un 40 in polistirolo, con l'aggiunta della stampa "Anni Insieme";  a dx una base di tronco con sopra una lanterna e due vasetti di vetro, uno grande e uno piccolo con decori floreali. Sparso qua e la' fiori purpurei.

 I centrotavoli, ovviamente non potevano che seguire lo stesso stile. Però ho voluto inserire le foto in una cornice, appoggiata su un tronco circolare, che sostiene anche un vasetto di vetro contenente nebbiolina, ranuncoli bianco e verde, rametti di legno, una candela cuore e il cavalierino con il nome del tavolo.

Su ogni tavolo un menù e un segnaposto.
 Per il Menù ho utilizzato un cartoncino A4 color craft piegato a metà abbellito con schizzi di acrilico bianco, timbrate del set Gypsy Forest di Florileges Design coprendo la scritta momenti con il banner Menù a cui ho dato l'effetto 3d con del bioadesivo spessorato. Ho aggiunto del nastrino verde e la scritta "Mr.+Mrs. Forever" dal set Always&Forever di Stampin'Up.
Per il segnaposto ho deciso di creare una treat mug.

Ho utilizzato un cartoncino da 200gr color craft, lo stesso set Gypsy Forest di Florileges Design, schizzi di acrilico bianco. Dentro ho messo della carta velina che nascondesse caramelle alla liquirizia, gianduiotti e una tisana al cui filo ho incollato due cuori con la stampa "40 anni insieme". Infine ad un bastoncino di legno ho incollato un cartoncino fustellato con un punch ovale scallop, su cui precedentemente ho stampato le parole di Papa Francesco:"Non esiste l'amore a puntate, l'amorea porzioni. L'amore é totale e quando si ama si ama fino all'estremo".

Questo lo schema per costruire la treat mug. Le linee tratreggiate devono essere cordonate, quelle rette devono essere tagliate, mentre quelle rigate sono le parti da eliminare. Ma prima di tagliare quelle rette, con l'envelope punch board punchare, piegando come da schema, a 5cm, e le alette che si ottengono andranno incollate una sull'altra. Invece  la piega a 6cm ci da' una parte che va incollata in tutta la sua lunghezza verso la parte interna, facendo attenzione a lasciare l'ultimo tratto libero, per inserire l'aletta laterale per chiudere la tazza.  In questo modo si ottiene un bordo pulito e in un certo senso la mug s'irrobustisce.  Per il manico basterà una striscia di 2cmx7cm da incollare sul lato che si preferisce.

Questo é quanto... 
Stavolta niente scrapbooking o cardmaking o colorazione, ma tanto stamping e paper crafting, 
strumenti e materiali che usiamo per lo scrapbooking, ma che con poche mosse possono essere validi alleati per l'allestimento di una festa, per la realizzazione di un qualcosa di unico ed esclusivo.
Infatti i miei genitori, come pure i parenti sono rimasti molto colpiti ed io strafelice, per me questa la mia "Primavera".
Spero di essere d'ispirazione anche per la vostra. 
Buona Creatività. 



lunedì 15 aprile 2019

SCATOLA DI DOLCETTI ALTERATA

Buongiorno scrappine, 
questo mese su Scrappiamo Insieme l'ispirazione del mese di aprile ha per tema Cioccolata e dolcezze

mentre per vincoli:
1) utilizzo della garza (come più vi piace ma che sia evidente)
2) utilizzo di paste e/o stencil e/o gesso (lo stencil può essere usato anche con varie tipologie di colore e non solo con le paste)
3) obbligatorio spiegare nella descrizione della foto cosa del vincolo 2 è stato usato e per quale particolare del progetto.


Passo subito a mostrarvi la mia...
Una scatola riciclata ( conteneva una bomboniera), trasformata in porta dolcetti per mia cognata che ha compiuto gli anni. 

Anche quando non sì è golosi, magari con un pensiero così dolce riesci a digerire l'amaro e triste avanzare degli anni.
Per rispettare il tema "cioccolata e dolcezze" oltre all'utilizzo della scatola, ho stampato su carta lucida dei cupcakes che sono diventati gli abbellimenti.
Invece per il vincolo "garza e texture" ho utilizzato la prima come elemento decorativo adagiato sotto i cupcakes, mentre per la realizzazione della seconda ho utilizzato uno stencil effetto honey con modelling paste di stamperia, colori spray e brilli gel di Tommy, ma ho giocato pure con un timbro texture scritte.






Spero vi sia piaciuta e alla prossimaaa!!!
Buona Creatività.


domenica 14 aprile 2019

TUTORIAL STATIONERY ORGANIZER

Ciaoooo amici di Scrappiamo,
oggi il progetto che vi presenterò  è abbastanza semplice, ma è, in primis, un progetto di utilità, di organizzazione e poi di riciclo.
Un modo per liberarsi di carte che non ci piacciono più o che ormai sono chiuse nel cassetto da troppo tempo.

Ma veniamo a noi...

Sono sicura che come me, anche tante di voi collezionano timbri, tanti timbri, troppi timbri, da non ricordare nemmeno quali si possiedono e allora è necessaria una catalogazione, un'organizzazione.

Io ho optato per una Stationery Organizer.

Detto... fatto...






Sono partita riciclando uno scatolo dei cereali da cui ho ottenuto un rettangolo da 45cmx18cm cordonato a 5cm,12cm, 25cm e 32cm.

A questo punto ho rivestito la struttura con delle carte di stamperia.
COPERTINA ESTERNA
Dalla carta a strisce ho recuperato 1pz da 15cmx23 e 1pz da 9cmx23cm, mentre dalla carta sfumata 1pz da 12,8cmx23cm e 1pz 15,5cmx23cm.

 COPERTINA INTERNA

Dalla carta sfumata ho recuperato 1pz da 26cmx18cm e 1pz 15cmx18cm, mentre da quella a strisce 1pz da 9cmx.

Prima di incollare ho applicato al centro, sui lati estremi, due calamite. Ma vi consiglio di applicare due laterali piuttosto che al centro. Io ho dovuto aggiungele successivamente, perché non reggeva bene.


 Sono passata alla costruzione della parte interna del mio organizer.

Ho tagliato del cartinicino (2pz) da 200gr a 40cmx13cm e cordonato lungo la lunghezza ogni 2cm.

Poi ho tagliato 9pz da 18cmx13cm.


 Ho incollato i nove pezzi come da foto, ottenendo così gli scomparti in cui inserire i mie timbri.


Ma non potevo non decorare l'esterno e cosi via allla tecnica dello Stamping. Ho creato una sorta di sfondo con i timbri "scrappato da me" e "fatto da me" della collezione "Fatto a mano" di Scrap It Design.
Ho utilizzato stazon e i pigment ink unicorn di Hero Art. 
Mi piaceva l'idea di creare quest'effetto un pò sbiadito.

Poi ho preso alcuni ritagli di carta e del vellum e li ho strappati con le mani.
L'effetto creato dallo strappo, che mette in evidenza il bianco della carta, sara' il decoro della copertina. 
Un effetto questo che dà il nome alla tecnica del Paper tearing.
Ma non mi sono fermata a questo sempre su ritagli di carta ho utilizzato la collezione "Semina" delle Timbroline-ImmagineLab.
L'effetto che si ottiene è davvero bello e veloce da realizzare. 
La tecnica dell'Embossing è una tecnica che, a mio avviso, con poco da una grande resa.

 A questo punto ho assemblato e poi dove in qualche modo etichettare la mia stationery organizer. Avrei potuto stampare, ma ho voluto davvero dare un senso a quel "fatto a mano". Così ho scritto a mano "Timbri italiani".

Un grande orgoglio per noi, dal momento che fino a qualche anno fa di italiano, in questo settore c'era ben poco.


Infine ho incollato gli scomparti ottenuti precedentemente ai due lati interni della stationery e questo è il risultato.

Finalmente, i miei timbri hanno trovato la loro sistemazione.



Spero che il progetto vi sia piaciuto... 
il mio scopo non era puntare ad progetto che stupisse per a sua bellezza, ma che mostrasse nella sua semplicità l'utilizzo di più tecniche (stamping, paper tearing, embossing) sebbene sia stato fatto riciclo.
Non smettete mai di essere creativi.